venerdì, ottobre 10, 2008

MANI NUDE


Difficilmente mi ritrovo a scrivere una recensione di un libro sul blog. Al massimo mi limito a dire che sto leggendo questo o quest'altro libro, ma con Mani Nude farò un'eccezione.
Mani Nude è l'ultimo libro di Paola Barbato, pubblicato da Rizzoli e uscito già da qualche mesetto in libreria.
E' un libro che ti colpisce allo stomaco come un camion da rimorchio. E' veloce e crudo. Ti fa crescere,soffrire e impazzire con il personaggio.Ti lascia con il fiato sospeso nelle scene più pericolose e col fiato corto quando non c'è speranza di via d'uscita.E' un libro che ti fa incazzare di brutto perchè analizza aspetti psicologici della psiche umana che purtroppo esistono in tutti gli uomini. E' un libro che ti fa sorridere per l'ironia che pervade l'assurdità della storia. E' un libro che bisogna leggere, per sapere che nei posti "disabitati" potrebbe (sopra)vivere qualcuno di quelli con le facce di "Chi l'ha visto".
Fatti che possono accadere realmente, che in passato ho sentito raccontare ma che sembravano più fiabe horror che fatti di vita (non)vissuta.
Senza dubbio è entrato nella lista dei miei libri preferiti. Da leggere assolutamente.

4 commenti:

Giangidoe ha detto...

Bellissimo romanzo, non mi stancherò mai di dirlo.
Complimenti per la scelta (e anche per il blog, molto interessante)!

nerosubianco ha detto...

@G.Doe: Grazie!si è un romanzo che spacca!

MAiS ha detto...

GIà TI AMMIRO PERKè HAI LETTO UN LIBRO COSA CHE IO VOGLIO MA ANCORA NON SONO STATA IN GRADO DI FARE PER INTERO QUEST'ANNO. A_A'' pff

Perissi ha detto...

Urka, a me non è piaciuto per niente... mi ha ricordato i romanzi "peggiori" di Koontz.
Però dei gusti non si discute...
Complimenti per tutto il resto!