sabato, gennaio 26, 2008

NEANCHE IL TEMPO DI TOGLIERCELO DALLE PALLE, CHE SUBITO CE LO RIFILANO IN UN'ALTRA VESTE!

L'avevo pensato, l'avevo detto! Cuffaro non è stupido. Si è dimesso perchè ha in mente qualcosa.
Andiamo per ordine:
Cuffaro viene condannato a 5 anni per favoreggiamento a singoli personaggi che hanno associazioni mafiose. Non gli viene imputato l'aggravante di associazione a cosa nostra, ma la condanna è comunque molto grave.
Cuffaro è contento, con i cannoli festeggia la sua condanna. Decide di restare nella sua poltrona di presidente della Regione.
Contemporaneamente Mastella fa cadere il governo. Mastella, da ministro di Grazia e giustizia, potrebbe in anticipo sapere le sentenze dei giudici, in fondo dell'arresto della moglie lo ha saputo in anticipo di un giorno.(faccio il maligno, e se magari la sentenza di Cuffaro l'avesse saputa in anticipo).
Mastella il giorno dopo l'arresto ella moglie sale alla camera e si dimette. Qualche giorno dopo non da la fiducia al governo e lo fa cadere nel voto al senato.
Fin qui ci siamo....
Adesso siamo in campagna elettorale!
il governo deve essere rieletto, si programmano le liste elettorali, si programmano i leader, si programmano le alleanze.
A quel punto Cuffaro pensa che il viaggio alla madonna di Guadalupa di quest'estate, non è stato del tutto infondato.
Neanche il tempo di dimettersi che il suo nome spunta nella lista dell'elezione al parlamento e al senato per le prossime elezioni sulla lista dell' UDC. Sarà il primo della lista al senato e il secondo alla camera dopo il suo compare di merenda Casini.
Cuffaro, sarà eletto, e siederà nei banchi della camera nelle poltrone rivestite di immunità .
La sua condanna verrà diminuita grazie alla legge dell'indulto dell'amico Mastella, e cadranno vari capi d'imputazione al secondo appello riducendo la sua pena a qualche mese che mai farà perchè a quel punto la sentenza cadrà in cassazione.
Cuffaro e Mastella ricordo che sono da anni legati sia politicamente che a livello personale. Entrambi sono stati testimoni di nozze di Campanella, boss mafioso di Villabate (Palermo), un personaggio che per anni è stato presidente dei giovani dell'UDEUR (partito di Mastella).
E' tutto un'ignobile caos. Sono i pezzi di un puzzle che puzzano di complotto tra grossi nomi e grandi poteri.....
Cuffaro non è uscito dalla politica è stato soltanto spostato.... e questo è grave tanto quanto la sua condanna.

Dal corriere. it riporto:

Cuffaro: capolista Udc alla Camera o al Senato
26 gen 16:48 POLITICA


"ROMA - Questa mattina aveva rassegnato le proprie "dimissioni irrevocabili" da presidente della Regione Sicilia, ma subito il suo partito - l'Udc - ha trovato per lui un nuovo impiego. Salvatore Cuffaro, alle prossime elezioni politiche, dovrebbe essere candidato come capolista al Senato, secondo quanto si e' appreso da fonti parlamentari del partito. Nel caso in cui si decidesse invece di destinare Cuffaro alla Camera dei deputati, il suo nome verrebbe inserito come capolista o subito dopo il nome del leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini. (Agr)"

3 commenti:

Melo! ha detto...

considerando che la legge elettorale rimane la stessa, e quindi saranno i partiti a scegliere gli eletti, sara' di sicuro eletto senatore..
sembra quasi che la condanna gli abbia migliorato il curriculum politico..

Fumematto/Milhouse ha detto...

Perchééééé???? Ho fatto tutto quello che mi hai chiesto!!! Perchè Cuffaro è di nuovo tra le palle?! Perchééééé???

Capitan Ambù ha detto...

Ho capito vogliono davvero la rivoluzione, provoca, provoca prima o poi riescono a farci incazzare oltre il limite di tolleranza...