domenica, marzo 22, 2009

OZ


Ieri sera complice il mio stare di merda sulla poltrona di casa, complice il fatto che Francesca era in quel di Marsala, complice il fatto che in televisione non facevano un cazzo di niente, ho cominciato a vedere OZ. Ne avevo viste puntate "vaganti" tempo fa e mi era sembrato interessante. Ho cominciato dalla prima serie e mi sembra nà bella botta. Mi piace. E' crudo (anche se spero lo diventi un pò di più), reale. La sceneggiatura e fresca e rapida. I dialoghi portati all'osso. Ci sono alcuni steriotopi che sono convinto però spariranno nel corso delle prossime puntate e che magari servono al momento per dare una base strutturale alla serie.
Religione, sesso,rispetto, morte, dominio, comando, sopravvivenza...questi i temi principali che dominano le storie di OZ. Alle volte mi ricorda "Mary per sempre" di Risi, un film pionieristico per quei tempi e reale come la pioggia oggi.