mercoledì, novembre 16, 2005

LE OPERE DI GIPI



Ho letto "Questa é la stanza" e "Appunti per una storia di guerra", di Gipi, ed ho aspettato qualche giorno prima di scrivere qualcosa su queste due opere letterarie,avevo bisogno di far scorrere le parole e le immagini da poco "incanalate" lasciando che si agganciassero a me sotto forma di sensazioni, riflessioni e commenti!
Opere come quelle che fa GIPI subiscono la necessità dell'"attesa", un pò come davanti un quadro di Kline o davanti una tela tagliata di Fontana. Permettetemi di dire che non esagero, le opere di Gipi mi danno le stesse forti sensazioni!
Ho infatti scomodato 2 grandi artisti (kline e Fontana) che se pur in maniera differente entrano all'interno del fruitore con totale gentilezza, nessuna violenza, quasi in silenzio, come una visita cortese. Ecco le storie di GIPI mi danno la medesima sensazione, semplici e delicate entrano silenziose senza nessuna pretesa nel lettore e scivolano addosso a volte dolci, spesso crude ma radenti e gentili.
Due storie diverse, una parla di una guerra, e della vita che cambia radicalmente nelle zone colpite. I protagonisti sono tre amici uniti per la pelle, con un filo conduttore che li accomuna, la ricerca del coraggio e della vittoria sulla paura. l'altra invece, racconta di una giovane band rock. ragazzotti che vivono su ideali compressi dall'ignoranza e dai media che trovano nella "stanza" in cui suonano le emozioni più forti. il rpimo é in bianco e nero, il secondo a colori. Credo che la scelta non sia casuale. Il bianco e nero per "Appunti per una storia di guerra" credo fosse imprescindibile. Ho per qualche attimo rivisto nel racconto "La grande guerra", ma anche Schinderlist e sopratutto "Ragazzi di vita" di Pasolini!
"Questa é la stanza", é ovviamente a colori, scansonato e più puro, i colori caldi e teneri allo stesso tempo, un'elogio alla poesia. bellissima la scena delle donne in penombra nella stanza che parlano riflesse dalla luce lunare.
Queste due meraviglie, sono state pubblicate dalla Coconino Press, casa editrice italiana che produce dei prodotti di altissima qualità artistica in confezioni molto eleganti.
Li consiglio a tutti.

1 commento:

Claudio ha detto...

GIPI HA SCRITTO:
Ho letto la cosa che hai scritto riguardo a "Questa è la stanza". Che posso dire? Sono contento.
Avevo un milione di dubbi su questo lavoro (anche sugli altri, in realtà) dovuti alle condizioni in cui avevo lavorato, senza mai poter essere in pace.
Leggere buone opinioni mi rincuora davvero.
Merci.