lunedì, settembre 28, 2009

BICING


Oggi è arrivata la carta bicing. sapete cos'è? ve lo racconto.
A Barcellona c'è un servizio da parte del comune che mette a disposizione in tutta la città biciclette gratuite per la cittadinanza.
Per avere la tessera bisogna essere residenti e avere il famoso NIE, un certificato di identificazione che certifica la tua presenza nella città catalana.
La tessera costa 30euro e si può usare la bicicletta fino a mezz'ora al giorno gratuitamente, poi scatta il pagamento di 30 centesimi l'ora.
se te la rubano sono cazzi tuoi e la paghi per intero (150 testoni), ma se passa mezz'ora la posi sulla barra e subito dopo ne prendi un'altra, ricomincia la mezz'ora gratuita a tua disposizione. figata.
QUI trovate il sito
vado a fare un giro, oggi c'è pure il sole.

7 commenti:

Claudia T. ha detto...

Fantastico...
E dire che mi sento stupida quando inizio a dire troppo che fuori dall'Italia si sta meglio... e poi vedo queste e altre cose! :/
Essendo palermitano come me sai bene come si comportano qui con i ciclisti... non solo devi stare attento che non ti mettano sotto ma ti prendono continuamente per il deretano!

Capitan Ambù ha detto...

Veramente c'è anche a Milano...e per la verità pure a Bergamo.
:-)

Goditi il sole e l'aria buona, perchè a Milano quella non c'è. Saluti Claudione.

Muni ha detto...

Beato te che ti trovi in una città che funziona, l'hai poi letta la mia recensione su "Per questo mi chiamo Giovanni"?
Fammi sapere!

Lelio Bonaccorso ha detto...

cavolo figata si!
qui a palermo per 30 secondi d autobus paghi 1 euro e 20..
bah..paese invivibile, compare t raggiungo presto!

piuttosto, ho provato a chiamarti ma immagino tu abbia cambiato numero..mi passi per mail il tuo numero spagnolo che t devo raccontare un bel po di cose?

un baciazzo a te maestro-compare e alla tua donna!

a presto donald:)

Cinicus ha detto...

In effetti in molti posti si sta diffondendo... In Emilia una cosa del genere c'è da anni... A Roma da circa un annetto, e tante altre città si stanno attrezzando...
Per una volta non facciamo la figura degli ultimi arrivati, dai...

nerosubianco ha detto...

@Claudia: qui ci sono le piste ciclabili...
@Fabiano: si so che c'è anche al nord Italia, ma che fa servizio solo per alcune zone della città e non ha una rete così capillare come questa qui.
@Muni: non ancora, la leggo adesso.
@Lelio: ti ho scritto in privato
@Cinico: leggi risposta a Fabiano.

Cinicus ha detto...

Be' ti faccio l'esempio di Reggio Emilia dove sono stato per oltre un anno: lì il bike sharing copriva tutto il centro urbano e anche diverse zone di periferia (ovviamente non quelle di campagna), e lo stesso dicasi per le piste ciclabili. Poi ovviamente le dimensioni delle città non sono le stesse...