mercoledì, agosto 12, 2009

PERDERSI NELLE STRADINE

Ci sono stradine a Barcellona che sembrano capillari del sistema vascolare umano.Piccole, piccole con edifici molto alti. La gente che abita in palazzi come questi, si trova ad un palmo dal naso dal vicino di fronte. una mancanza di privacy tipica dei centri storici di tutto il mondo, che mi affascina incredibilmente per la sua composizione architettonica, sociale e culturale.
Oggi ho fatto un bel giro, perlustrando proprio queste viuzze. Ho anche fatto alcuni disegni dal vero (che non posso postare perchè sono privo di scanner)e mi sono soffermato ad osservare alcuni particolari caratteritici di questi palazzi. i balconi sono molto piccoli e stretti, le finestre strette e lunghe, l'assoluta mancanza di fili della luce sulla facciata dell'edificio mifa strano, guardo curioso alcuni ganci all'ultimo piano del palazzo ( mi dicono che vengono usati come carrucole per i traslochi). Nei citofoni di casa non ci sono i nomi ma i numeri del piano e dell'appartamento (es. 9-4 significa 9 piano, porta 4). Non si vedono fili fuori dal balcone per stendere i vestiti, generalmente si trovano o nel patio interno o all'interno del balcone. E poi infiniti negozi, negozietti, panifici, bar,videonoleggio,etc..etc...
Di contro poi ci sono strade ENORMI che sembrano autostrade a quattro corsie con palazzi altissimi e distanti tra di loro. Ambientazioni diverse, meno poetiche, ma comunque molto affascinanti.

2 commenti:

Juan ha detto...

Mirando el blog de Lucy, la esposa de Raule, he visto comentarios tuyos y me he decidido a pasar por este, tu blog.
Tengo que decir que ha sido un placer conocerte en la comida del miércoles y que aunque estaré 15 días de vacaciones en Galicia, espero que coincidamos a la vuelta y que estés ya instalado en BCN para empezar una nueva vida.

Me he pasado por el blog de Ausonia y he estado mirando bastantes cosas, tenías razón, la verdad es que me gusta mucho lo que hace, creo que ya había visto páginas de un comic protagonizado por insectos.


Suerte y que vaya todo bien con la mudanza!

fabiete ha detto...

bello vedere da questo post la sorpresa di scoprire Barcellona per la prima volta...è un post che mi riporta indietro di 7 anni, quando tra una visita a un'agenzia interinale e un'altra adoravo sperdermi per le viuzze del Gotico, del Raval, del Born, a godere Barcellona d'autunno (forse la migliore). in bocca al lupo per la tua avventura catalana!

ps: mi dispiace che non c siamo visti, sono stato incasinato...keep in touch