mercoledì, novembre 28, 2007

DYLAN DOG HORROR CLUB


Oggi ho chiamato Marcheselli ringraziandolo per aver parlato sulla posta di Dylan Dog , di Brancaccio. Nelle edicole di questo mese infatti esce il primo numero ufficiale del Di Gregorio sulla testata mensile dell' Indagatore dell'Incubo. Quale miglior modo per l'editor della testata di presentare un "nuovo" autore parlando di quello che ha già prodotto, e Giovanni in questi anni, ne ha prodotti veramente tanti di lavori. Devo dire che trovare la mia copertina sulla testata bonelli che più amo.... fa un certo effetto.

Ps: Giovanni aveva già pubblicato sul Maxi e un'altra breve su DD color Fest, ma questo é il suo battesimo del fuoco sulla testata ufficiale, se lo leggete e lasciate qua i commenti, lui li leggerà di sicuro.

PPs: per chi non lo ha letto e vuole leggerlo, non legga i commenti, perché contengono spoiler.

3 commenti:

giok ha detto...

Ciao!
Ho appena letto "la stanza 63".
La storia mi ha preso dall'inizio,un serial killer barricato dentro un vecchio studios abbandonato è un buon incipit.
Allo sceneggiatore va il merito di esser riuscito a catturare l'attenzione con una storia che molto si presta alla logica di quella di un gioco: tempi e cambi di scena veloci, che non annoiano.
E' riuscito a regalarmi piccole soddisfazioni come l'incontro tra Groucho e la morte quest'ultima vestita con tratti piacevolmente umani.
Buona la gestione del passaggio dalla storia "principale" ai ragazzi davanti al tavolo da gioco, il racconto rimane vivo senza cadere nella banalità come era facile succedesse.
Il mio giudizio complessivo è buono.

Fabrizio ha detto...

Comprato poco fa :-)

Simone - Milhouse ha detto...

Lo comprerò pomeriggio...cmq ti consiglio di passare dal blog di Sergio..c'è una piccola cosuccia che devi vedere eheheh è__é

Se non ti piace, prometti che non mi ucciderai a colpi di acquerello?