martedì, maggio 23, 2006

SAUDADES DU SUD


Quando ho conosciuto i ragazzi della Grafimated avevo già visto delle loro produzioni in giro per la rete o in dvd. Uno dei lavori che più mi aveva entusiasmato é stato “Saudades du Sud”. In un momento in cui il corto d'autore stava per sparire perché non filtrato nei commerciali canali di distribuzione, lo studio realizza qualcosa di assolutamente toccante e professionale. Tra il 1996 e il 2000, ha partecipato ai festival di Hiroshima, Dresda, Mendrisio, Krok e lo stesso festival di Annecy.
La storia si sviluppa su 2 piani. Il primo molto lento e grottesco nel segno, narra del nostro personaggio che sale su un treno per Milano, per abbandonare la sua città natale, Palermo. Il tema dell'emigrante, dell'abbandono, ancora troppo presente in questa terra arsa dal sole. Il secondo momento é più rapido, anzi rapidissimo, ed é legato ai ricordi del nostro protagonista; la tonnara, le saline di Trapani, i pupi Siciliani, il sole, il mare....
Mentre la prima parte é lavorata con dei gesseti ad olio, la seconda é più eterea, onirica, acquerellata con del caffé liquido, crea quell'atmochesfera ricca di suggestioni e di ricordi antichi.
Palermo rappresenta l'Italia in Francia nell’anno del tributo alla migliore animazione italiana. Il cortometraggio di 6’ in animazione tradizionale (disegni realizzati a mano) prodotto a Palermo dalla Grafimated Cartoon, è stato scelto per rappresentare l'Italia al Festival dell’animazione di Annecy, in Francia (5-10 giugno 2006, www.annecy.org).
Il festival, in assoluto l’appuntamento europeo di maggior rilievo nel settore dell’animazione e tra i tre festival più importanti del mondo, dedicherà all’Italia 5 programmi di corti d’autore.
Saudades du Sud è stato incluso nel programma “Tutti Frutti”.
Non possiamo che esserne orgogliosi.