martedì, dicembre 15, 2009

PANORMUS


Panormus era il vecchio nome di Palermo. Significa "tutto porto", io però preferisco il nome arabo che aveva la città "Ziz", significa "Fiore". Oggi purtroppo quel "fiore" è affogato in un mare d'immondizia (nuovamente).
Lombardo oggi ha dichiarato che è colpa dei cittadini, Cammarata non esiste (mai avuto un sindaco peggiore a Palermo) non si pronuncia, non c'è. Il clima sembra essere di assuefazione, la cittadinanza è stanca di manifestare contro i "governanti" inutilmente. Sarà costretta a passare un "Natale Sporco".
Tra due giorni torno in Sicilia a passare le vacanze con i miei, anch'io festeggerò lo "Sporco Natale".

4 commenti:

Il Sole e Le Nuvole ha detto...

Piange il cuore, caro Cla...

Maurizio ha detto...

Portati la mascherina...

Vadelfio ha detto...

http://www.lavucciria.net/2009/12/blog-post_16.html
qui ne parliamo...a modo nostro.
Ciao
Luigi

Alisandro ha detto...

Ma guarda il lato positivo, da tutta quella roba si possono riciclare un sacco di regali di natale senza spendere un soldo...