sabato, febbraio 25, 2006

LE SUPER PAURE


Da un pò di tempo, giornali e telegiornali non fanno altro che incrementare PAURE nei cittadini con eventi che "potrebbero" sì farsi vivi, ma che non se ne ha la certezza. Una di queste é l' influenza Aviaria, che ci tartassano ogni giorno come nuova peste, che spazzerà via l'uomo dalla faccia della terra. Dicevano che nel mese di Gennaio/ Febbraio, ci sarebbe stato un ecatombe, centinaia di migliaia di morti in tutto il mondo. Alcuni dicevano "sarà peggio della spagnola", e giù a comprare vaccini antinfluenzali (che non avevano nessun effetto sul virus, ma la gioia delle multinazionali farmaceutiche), e ad avere terrore di mangiare pollo e tacchino.
In tutto il mondo, NON cé stato un solo caso di trasmissione di Virus da uomo ad uomo, (unico pericolo per la mutazione del virus), Nessuno. E loro continuano a terrorizzare la gente con servizi e articoli, dove annunciano i cavalieri della morte con la faccia di polli e cigni. In Sicilia tantissimi non mangiano più polli, che tra l'altro é un alimento nutrizionale fondamentale, sopratutto per i bambini, ma adesso, visto che l'Aviaria é già alla conclusione della sua carriera (un pò come i personaggi del Grande Fratello quando escono dalla casa), inventano altre paure:
L'Iran contro l'America, L'energia elettrica che sta diminuendo a causa dei russi e che di qua a 10 anni ci sarà un Super terremoto in Sicilia.Mi fermo su quest'ultimo,
- Ma se i terremoti sono praticamente impossibili da prevedere, come cavolo fanno questi "esperti" a prevederne uno SUPER. Ho la sensazione che si vada sempre oltre, i limiti di decoro, rispetto e sincerità sono stati superati.
L'informazione é diventata "esaltazione della notizia", gli articoli giornalistici sembrano finali di film americani stile New York New York con musichetta di sottofondo. Insomma non si sa più dove sta la verità e l'informazione seria, e sono convinto che finché quest'ultima continuerà ad essere monopolizzata dallo stato, difficlmente ne avremo una VERA.

1 commento:

Cinicus ha detto...

Amen, fratello!